martedì 29 novembre 2011

a little pain - OLIVIA

a little pain – OLIVIA

(dall’album: Olivia Inspi' Reira (Trapnest) [2007])
(testo: Olivia Lufkin, Masumi Kawamura ; musica: Hiro Yamaguchi)

Lyrics

a little pain
Travel to the moon
kimi wa nemuri yume wo toku
dare mo inai hoshi no hikari
ayatsurinagara.

Tsuyoku naru tame
wasureta egao
kitto futari nara
torimodosu.

Kidzuite
I'm here waiting for you
ima to wa chigau mirai ga attemo
I'm here waiting for you
sakebitsudzukete.
Kitto kokoro wa tsunagu
ito wo tagutteru
ano koro no watashi me wo
samasu you ni
no need to cry.

Travel in silence
te wo nobaseba fureru noni
kimi wa tooi
sore wa omoide no naka no koto.

Koe ga kikoeru
me wo tojireba
chiisana itami sae itoshikute.

Mitsumete
I'm here waiting for you
kaze ni fukare hitori
mayottemo
I'm here waiting for you
sora wo miagete
zutto kokoro wa te wo
hirogete mamotteru.
Ano koro no kimi ga
furikaeru made
no need to cry.

(Feel something, Feel nothing
Listen closely,
Listen closely)
Wide open ears
Disarm the dream tickler
In the constant moment
(You will find me where it's quiet
Listen closely
 
Listen closely)
Let the blood flow
Through all the spaces of the universe.

Kidzuite
I'm here waiting for you
ima to wa chigau mirai ga attemo
I'm here waiting for you
sakebitsudzukete.
Kitto kokoro wa tsunagu
ito wo tagutteru
ano koro no watashi me wo
samasu you ni
no need to cry.

Listen closely,
Listen closely,
Listen closely,
Listen closely,
Listen closely.
Traduzione

un piccolo dolore
In viaggio verso la luna,
stai dormendo, finendo un sogno,
mentre la luce della stella deserta
tira i fili dei burattini.

Per diventare forte
ho dimenticato di sorridere,
sono certa che se saremo insieme
potrò rifarlo.

Sappi che
sono qui ad aspettarti,
anche se il futuro è diverso da ora,
sono qui ad aspettarti,
continuando a gridare.
Di certo il mio cuore è avvolto
dal filo che ci lega,
per potermi svegliare
in quel momento
non c’è bisogno di piangere.

In viaggio nel silenzio,
Ho teso la mano e ti ho percepito,
sei lontano,
sei all’interno dei miei ricordi.

Quando chiudo gli occhi
sento la tua voce,
anche un piccolo dolore mi è caro.

Guardami,
sono qui ad aspettarti,
anche se mi sono persa da sola
nel vento,
sono qui ad aspettarti,
guarda al cielo,
il mio cuore ti protegge sempre,
con le mani tese.
Finché il te di quel tempo
non tornerà
non c’è bisogno di piangere.

(Sentire qualcosa, sentire niente,
ascolta attentamente,
ascolta attentamente)
Apri bene le orecchie,
Disarma l’enigma del sogno
nel momento costante
(Mi troverai dov’è tranquillo,
ascolta attentamente,
ascolta attentamente)
Lascia scorrere il sangue
da tutti gli spazi dell’universo.

Sappi che
sono qui ad aspettarti,
anche se il futuro è diverso da ora,
sono qui ad aspettarti,
continuando a gridare.
Di certo il mio cuore è avvolto
dal filo che ci lega,
per potermi svegliare
in quel momento
non c’è bisogno di piangere.

Ascolta attentamente,
ascolta attentamente,
ascolta attentamente,
ascolta attentamente,
ascolta attentamente.

sabato 26 novembre 2011

chizuru - the GazettE

chizuru – the GazettE

Album: STACKED RUBBISH (2007)
Testo: Ruki - musica: the GazettE

Lyrics

chizuru
Anata no tegami ni wa
yomenai ji dake
atte sono kuchi kara
kikasete hoshii.

Narenai shiro wa nigate
toiki sae hibiku.
sora no iro sae shiretara
sukuwareru no ni
umaku dekinu kokyuu mo
itsuka wasuretai
sou negaeru tsuyosa mo
hikarabisou de.

“utsubuse no asu”
utaeba toge wo
tsutau suimin
karada ni karamaserareta Restraint
Even the mind seems to sleep.
Hoho ni fureta netsu wa totemo
natsukashiku yasashii.
Mourou no hazama demita kage
danshoku no yume.

Anata ni utsuru watashi no me ga
anata wo miushinau hi ga
kite mo
kono me ni yakitsuite kureteiru
komorebi no hibi
to anata wa
tsurete ikanaide.

Nijimu shiro ga yureru
kotoba mo wasuresou
namida wa nagarete doko e yuku no?
watashi no namae wo yonde
kudakeru kurai daite
kore ijou ushinau no wa kowai.

Anata wa doko de watashi no koto
utatteiru no?
Mimi wo sumashite mo
hibiku no wa fuantei na kodou,
Even the mind seems to sleep.
Hoho ni nokotteta hazu no
netsu ga omoidasenai
mourou no hazama de mita no wa 
kanshoku no ima.

Senba no totemo chiisana
anata no negai ni
yorisotte
egao mo kaesezu ni tada
toiki wo kazoeteita
kioku no saigo ni...
Anata no koe ga kikoete
subete wo nakushita asa
“hitotsu ni narenu futari”.
Traduzione

chizuru
La tua lettera contiene solo
segni illeggibili,
vorrei incontrarti e sentire tutto
direttamente da te.

Non riesco ad accettare il bianco,
persino i sospiri risuonano.
Comprendendo i colori del cielo
potrei essere salvato,
ma un giorno voglio dimenticare
l'inutilità di respirare,
e anche la forza di desiderare,
che ormai si è prosciugata.

"Il domani si è capovolto"
cantando quella canzone
le spine mi avrebbero cullato,
una restrizione intrecciata al mio corpo,
persino la mente sembra dormire.
Il calore che mi carezzò le guance
è così familiare, così dolce.
L'ombra che vidi in quell'ambiguo
intervallo, un sogno di colori caldi.

Il mio sguardo ti riflette,
e anche se un giorno ti perderò
di vista,
resterai davanti ai miei occhi,
ma nel giorno in cui i raggi del sole
filtreranno tra le foglie,
non sarò più con te.

Il bianco sfocato trema
e dimentico persino le tue parole,
dove vanno le lacrime che scorrono?
Stai chiamando il mio nome anche se
sto per spezzare il tuo abbraccio,
ho paura di andarmene.

Dove stai cantando la tua canzone
per me?
Le mie orecchie non ti sentono più,
ma c'è l'eco irregolare di un battito,
persino la mente sembra dormire.
È la febbre residua che
non mi permette di ricordare,
quando cerco in quella fessura sfocata
vedo i colori freddi del presente.

Mille piccole ali di carta,
grazie al tuo desiderio,
non mi lasceranno mai;
anche se non riavrò il tuo sorriso,
conterò i ricordi col mio respiro,
fino all'ultimo momento...
Posso sentire la tua voce,
nel mattino in cui tutto svanirà
"noi due non saremo una cosa sola".

venerdì 25 novembre 2011

Lizard - D'espairsRay

Lizard – D’espairsRay

Album: REEDEMER (2009)
Testo: HIZUMI - musica: Karyu

Lyrics

Lizard
Hole... afraid... the dark...
yuganda Circle.
law... a chain... lizard...
shizunda taiyou.

Set me free... fushoku shita.
You wanna see me scream...
oboresou.

Drown...
God, Saw, Death, Lie, Sorrow,
Rob, Lost, Dirty hole.
God, Saw, Death, Lie, Sorrow,
Rob, Lost.

Underworld image...
azayaka de kanashii me
musaboru mure ni kokoro
kaeshite...

Wall... escape... blind...
hiai no Spiral.
Fall... crime... mistake...
mugen no kairou.

Set me free... tozasareta...

Greed for...
God, Saw, Death, Lie, Sorrow,
Rob, Lost, Dirty hole.
God, Saw, Death, Lie, Sorrow,
Rob, Lost.

Underworld image...
azayaka de kanashii me
musaboru mure ni
kokoro kaeshite...
Crawl into my veins...
aware da ne kuchita brain
koboreta tsutau omoi
haimawaru.

Underworld image...
azayaka de kanashii me
musaboru mure ni
kokoro kaeshite...
Crawl into my veins...
aware da ne kuchita brain
kodoku wa ari no you ni
murete.
Underworld image...

Worst than lowest!
Traduzione

Lucertola
Fossa... Paura... l'oscurità...
Circolo distorto.
Legge... una catena... lucertola...
Sole al tramonto.

Rendimi libero... sono stanco.
Vuoi vedermi gridare...
Annegando.

Annego...
Dio, ho visto, morte, bugia, dolore,
ho rubato, perso, sporca fossa.
Dio, ho visto, morte, bugia, dolore,
ho rubato, perso.

Immagine degli inferi...
Occhi tristi risplendenti che
vorrebbero rinunciare a questo cuore
ammuffito...

Muro...via di fuga...cieco...
Spirale di tristezza.
Caduta...crimine...errore...
Corridoio dell'infinito.

Rendimi libero... sono incatenato...

Avidità...
Dio, ho visto, morte, bugia, dolore,
ho rubato, perso, sporca fossa.
Dio, ho visto, morte, bugia, dolore,
ho rubato, perso.

Immagine degli inferi...
Occhi tristi risplendenti che
vorrebbero rinunciare a questo cuore
ammuffito...
Striscia nelle mie vene...
È inutile, il mio cervello decade,
i miei pensieri traboccano e
lo spaccano.

Immagine degli inferi...
Occhi tristi risplendenti che
vorrebbero rinunciare a questo cuore
ammuffito...
Striscia nelle mie vene...
È inutile, il mio cervello decade,
come una formica, soffoca in
solitudine.
Immagine degli inferi...

Peggio del peggiore!

mercoledì 23 novembre 2011

DIVE TO BLUE - L'Arc~en~Ciel

DIVE TO BLUE – L’Arc~en~Ciel

Album: ark (1999)
Testo: Hyde - musica: Tetsu

Lyrics

DIVE TO BLUE
Habataku no sa sugu ni
Dareka sasayaita
Hizashita no kyoukaisen
Tonde shimaou yo.

Senaka awase no jiyuu
Sabita kusari ni
Saisho kara tsunagarete nante
Nakattanda yo.

Mune ni mune ni sora wo tsumete
Aoiro no fukaku ni shizumitai.

Dokomademo hatenaku
yozora wo matoi
Atarashii sekai wo sagasou.
Aitakute aenakute
yuremadou keredo
Meameta tsubasa wa kasenai.

Nani ga tadashii nante
kotae wa nai sa
Edawakare shita michi
kami no mizo shiru.
Tomerarenai speed kasoku suru hodo
Kodou wa takaku takanari oboete ikuyo.

Nanimo kamo ga ochiteku kedo
Kimi dake wa otona ni naranade.

Natsukashii hikari ni michibikarete
Anata wa yasashiku te wo furu
Minareta mirai ni mo
wakare wo tsugete
Kowareta gensou wo egakou.

Sadamerareta unmei wo
Kirisaite sora e to nukedasou.

Ima mo ima mo oboeteiru
Osanai koro ni mita asayake wo.

Dokomademo hatenaku yozora
wo matoi
Atarashii sekai wo sagasou.
Aitakute aenakute
yuremadou keredo
Meameta tsubasa wa kasenai.

Natsukashii Hikari ni michibikarete
Anata wa yasashiku te wo furu
Minareta mirai ni mo
wakare wo tsugete
Kowareta gensou wo egakou.

Sadamerareta unmei wo
Kirisaite sora e to nukedasou.
Traduzione

IMMERSIONE NEL BLU
Qualcuno ti ha sussurrato
di decollare,
di saltare oltre il confine
delle tue ginocchia.

All'improvviso ci ritroviamo liberi
dai limiti del passato,
non avevamo nessuna catena
fin dall'inizio.

Prendi il cielo nel tuo cuore,
voglio sprofondare in quel blu.

Indossando quel cielo
notturno infinito,
cerco un nuovo mondo.
Vorrei incontrarti, ma non posso,
e anche se tremo,
queste ali risvegliate non svaniranno.

C'è solo una risposta
a ciò che è giusto,
le strade si dividono,
solo Dio sa.
Ricorderai la velocità inarrestabile
e l'accelerazione del battito del tuo cuore.

Tutto si corrode, ma ti prego,
almeno tu non diventare adulta.

Guidata da una luce familiare,
venivi gentilmente cullata;
diciamo addio al futuro che
conoscevamo,
ridipingiamo questo scenario a pezzi.

Tagliamo i legami con il destino,
scivoliamo verso il cielo.

Ora, ricordo ancora ora
il sorgere del sole della mia infanzia.

Indossando quel cielo
notturno infinito,
cerco un nuovo mondo.
Vorrei incontrarti, ma non posso,
e anche se tremo,
queste ali risvegliate non svaniranno.

Guidata da una luce familiare,
venivi gentilmente cullata;
diciamo addio al futuro che
conoscevamo,
ridipingiamo questo scenario a pezzi.

Tagliamo i legami con il destino,
scivoliamo verso il cielo.