domenica 29 gennaio 2012

R.E.M. -Fuyu no genchou- - D'espairsRay

R.E.M. -Fuyu no genchou-D’espairsRay

Album: REEDEMER (2009)
Testo: HIZUMI; musica: Karyu
Lyrics

R.E.M. -Fuyu no genchou-
Kimi ga inai
heya no sumi
kuchizusamu uta
kanashimi ga tsunoru.
Kizamu byoushin no oto
kuuki wo tsutau kodou
iki fukaku shizumete...

Kowaresou na kono mune ni
tsukisasaru koe itsu datte
kikoeteita.
Genchou no you ni nari
hibiku melody
sotto me wo fusaida...

Yume mita...
Kimi no yokogao.
Azayaka ni
ushinatteiku omoide mo
itoshisa mo subete wo.
Wasurekaketa hana ga saku you ni
yomigaeru.

Kimi ga ita koro no you ni
umaku waraenakute
munashisa ga tsunoru
Furasu yuki no neiro
kogoeru fuyu no art
mai odoru koibito.

Maboroshi no you ni
utsushidasu memory
kooru iki wa sora e toketa.

Surechigau...
Kimi ni fureteita te ga
Shizukesa ni kieteiku nukumori ni
koi wo shita zutto...
Mai tsudzukeru omoi
sugisatta hi wo samayou...

Sakebitai...
Kimi ga kogareta.
Habatakeru kono
sora ga kizu ni nari oborete
mo zutto...
Kimi ga kureta ai wo
itsumade mo kienai you...

Yume mita...
Kimi no yokogao.
Hitori omou yo...
Kaere ha shinai
bashou wo.
Traduzione

R.E.M. -Illusione uditiva invernale-
Nell'angolo di una stanza
dove tu non ci sei,
canticchio una canzone,
il mio dolore si fa più profondo.
Il suono della lancetta taglia il tempo,
battiti che percorrono il cielo,
respiri che affondano profondamente.

Questa voce trafigge il mio petto
che sembra frantumarsi,
l'ho sempre sentita.
La melodia echeggiante sembra solo
un'illusione uditiva,
ho chiuso piano i miei occhi...

In un sogno...
Ho visto il profilo del tuo viso.
Perdo i ricordi
che non sono più vividi,
insieme a tutto ciò che ho amato.
Il fiore dimenticato sboccerà
come risorto.

Non riesco più a ridere come
quando tu eri con me,
il vuoto si fa più profondo.
Il colore della neve che cade,
gela l'arte invernale e
gli amanti che danzano.

Il ricordo riflesso sembra
solo un'illusione,
respiri gelidi si fondono col cielo.

Mi manchi...
quelle tue mani che ho toccato...
Ti ho sempre amato, svanendo
nel rumoroso silenzio...
Ho smesso di vagare
in quei giorni del passato...

Voglio urlare...
Io ti ho amato.
Continuerò a sbattere le ali,
pur se annegando in questo cielo
pieno di ferite, per sempre...
L'amore che mi hai dato
non svanirà mai...

In un sogno...
Ho visto il profilo del tuo viso.
Sono solo e penso...
a quel posto in cui
non posso più tornare.

venerdì 27 gennaio 2012

Sheep Song - pigstar

Sheep Song Pigstar
(dall'album: Ground 0 [2008])
(testo&musica: Sekiguchi Tomonori)

Lyrics

Sheep Song
Motto sunao ni naketa nara
sono kanashimi sae mo tsuyosa ni
kawaru hazu.
Hazukashii no nara kakurete
naita tte ii yo
dakara motto sunao ni
kodomo no you ne.

Naku koto wo kowagaranaide
kanashii toki ni wa
koe wo dashite naite yo
sunao ni waraeru kara.

Ima sono me ni afureta mono
nakesouna omoi ga
ho wo tsutatte hajiketa namida yo
okaeri.

Motto sunao ni hanasetara
mugon no ai sae mo uta wo
kanaderu sa.
Kizutsukitakunai nara
tsutaenakutemo ii yo
demo jibun no koe ni
mimi fusaganaide.

Kanashimi wo kowagaranaide
mune no itami sae
kokoro ni ukeiretara
bokura wa tsuyoku nareru.

Ima sono me ni afureta mono
nakesouna omoi ga
ho wo tsutatte hajiketa namida yo
sayonara.

Asa made
katariatta yume
ano hi no sora wo aishita hito wo
kesshite kesanaide
wasurenaide wasurenaide.

Kanashimi wo kowagaranaide
donna ni tsurakutemo
norikoete miseru yo
ashita ga sugu sotto ni.

Namida yo sayonara.
Traduzione

Canzone della pecora
Se potessi piangere più onestamente,
anche quel dolore si trasformerebbe
di certo in forza.
Se te ne vergogni puoi anche
piangere di nascosto,
quindi sii più sincera,
proprio come un bambino.

Non aver paura di piangere
se ti senti triste,
lascia libera la tua voce e piangi,
così poi potrai sorridere con sincerità.

Adesso a quelle lacrime che riempiono
i tuoi occhi, e alle emozioni tristi
che scendono lungo le tue guance
diamo il bentornato.

Se potessi parlare più onestamente,
anche l’amore silenzioso ti canterebbe
una canzone.
Se hai paura di farti male,
va bene se non ti esponi,
ma non puoi impedire alle tue orecchie
di sentire la tua stessa voce.

Non aver paura della tristezza,
anche il dolore che senti dentro
se lo accetti nel tuo cuore
potrà renderci più forti.

Adesso a quelle lacrime che riempiono
i tuoi occhi, e alle emozioni tristi
che scendono lungo le tue guance
diciamo addio.

I sogni che ci siamo confidati
aspettando che arrivasse mattina,
il cielo di quel giorno, quell’amato cielo,
non cancellarli mai,
non dimenticarli, non dimenticarli.

Non aver paura della tristezza,
non importa quanto sia dura
perché noi possiamo superarla,
ed il domani arriverà dolcemente.

Lacrime, addio.

 

giovedì 19 gennaio 2012

LEECH - the GazettE

LEECH – the GazettE

Album: DIM (2009)
Testo: Ruki - musica: the GazettE
Lyrics

LEECH
Nobody believes you.

Marble no kabe wa takaku doro ni
mamirete ita yo
naguritsukerareta youna
itami ga ore wo hanasanee.
Tairyou ni koboreta Imperfection,
kanzen ni nomareta Expression.
I who sings black again.
I who dyes black again.
Nandomo atama wo
tsubusu Insult.

Let's send a gallows in the last scene
which you hope for.
[Don't hush up a mistake.
Take responsibility.]
Imada mienee yukue
shirezu no mono matowaseta no wa
subete uwabe dake uritobasareta no
wa shisou no gizou shikori mo sezu
mata yotte kiyagaru.

Can you hear the counting
song of pain, baby?
[I want to scatter your face.]
Me ni utsuru kotae wo egaku.
[I want to scatter your trick.]
Can you hear the counting
song of pain, baby?
[I want to scatter your excuse.]
Kuroki hi wa ima mo asenu mama.
A prosecute.
Your luck will run out someday.
Hatred to you is a proper act.

Nagareta kekkan to muhyoujou
to muryoku toki ga boukyaku ni
uete mo wasureru koto wa shinai.

You are the same as a leech
which sucks blood to live.

Let's send a gallows in the last scene
which you hope for.
[Don't hush up a mistake.
Take responsibility.]
Imada mienee yukue
shirezu no mono matowaseta no wa
subete uwabe dake uritobasareta no
wa shisou no gizou shikori mo sezu
mata yotte kiyagaru.

Can you hear the
counting song of pain, baby?
[I want to scatter your face.]
Me ni utsuru kotae ga kieru.
[I want to scatter your trick]
Can you hear the
counting song of pain, baby?
[I want to scatter your excuse.]
Kuroki hi wo houmuru muimi sa ni.
I felt humiliation.

Utsukushiki seijaku ga
kanashige ni yureteru,
me wo fusagu koto sae tsumi.
A prosecute.
Your luck will run out someday.
Can you hear the
counting song of pain, baby?!

You are the same as a leech
which sucks blood to live.
You are the same as a leech
which sucks blood to live.

Fuck off.
Traduzione

SANGUISUGA
Nessuno ti crede.

La parete di marmo è completamente
ricoperta di sporcizia,
il dolore che sento, come se
mi avessero picchiato, non mi lascia.
L'imperfezione ha sbirciato anche troppo,
l'espressione è annegata nella perfezione.
Io che canto di nuovo in nero.
Io che mi tingo di nuovo di nero.
Insulti che mi hanno fracassato
la mente troppe volte.

Mandiamo un patibolo nell'ultima
scena che speri.
[Non tacere un errore.
Prenditi le tue responsabilità.]
La tua sorte che ancora non vedo,
qualcosa che non posso ancora sapere,
ciò che mostri è solo la superficie,
ciò che hai venduto sono falsi pensieri,
e senza alcun disagio ti avvicini ancora.

Puoi sentire il conto della
canzone di dolore, baby?
 [Voglio spaccarti la faccia.]
Dipingo la figura riflessa nei tuoi occhi.
[Voglio svelare il tuo inganno.]
Puoi sentire il conto della
canzone di dolore, baby?
 [Voglio distruggere le tue scuse.]
Il giorno nero ancora non termina.
Da perseguire.
La tua fortuna finirà prima o poi.
Odiarti è un atto obbligatorio.

Difetti, cinismo ed impotenza
vengono lavati via, anche se il tempo
desidera l'oblio, io non dimenticherò.

Sei proprio come una sanguisuga
che succhia sangue per vivere.

Mandiamo un patibolo nell'ultima
scena che speri.
[Non tacere un errore.
Prenditi le tue responsabilità.]
La tua sorte che ancora non vedo,
qualcosa che non posso ancora sapere,
ciò che mostri è solo la superficie,
ciò che hai venduto sono falsi pensieri,
e senza alcun disagio ti avvicini ancora.

Puoi sentire il conto della
canzone di dolore, baby?
 [Voglio spaccarti la faccia.]
Dipingo la figura riflessa nei tuoi occhi.
[Voglio svelare il tuo inganno.]
Puoi sentire il conto della
canzone di dolore, baby?
 [Voglio distruggere le tue scuse.]
Seppellisco il giorno nero nell'insensato.
Ho percepito l'umiliazione.

Il silenzio bellissimo indugia
in uno sguardo triste,
anche chiudere gli occhi è una colpa.
Da perseguire.
La tua fortuna finirà prima o poi.
Puoi sentire il conto della
canzone di dolore, baby?

Sei proprio come una sanguisuga
che succhia sangue per vivere.
Sei proprio come una sanguisuga
che succhia sangue per vivere.

Vaffanculo.

lunedì 16 gennaio 2012

Morpho - NIGHTMARE

Morpho – NIGHTMARE

Album: the WORLD Ruler (2007)
Testo&musica: Sakito
Lyrics

Morpho
Iku ate no nai tabi ni daru you na hibi
misekake bakari kazari ni
kazarareta kono machi de.

Kage mo katachi mo nai no ni
mune de tsukamu
nani ka ga aru deshou?

Aoi hane wo motta chou ga ima
me no mae wo toori sora ni botta
tatta sore dake nani ge nai nichijou
no joule.
Nani mo imi wo matteitai you na koto ni mo
hinto ga kakusareteiru
mitsukerarereba nani ka ga kowaru hazu.

Hito wo kizutsuke kizutsukerareita sou
uso wo koboshite mi wo mamorou to
shita ano koro wa.

Itsumo hochou wo awasete
awanai kata ni jibun wo
oshikometeta.

Tsurai kimochi bakari ga
afurete kowakute dandan
doukenaku naru
nakitai hodo ni oshikometeita
mono wa mou.
Arubamu ni sotto chimatte okou
ima wa atarashii keshiki wo sagasou.
Onaji shashin no yakinaoshi
wa iranai.

Dare ka wo kizutsuketaku nai kara
nani mo ka mo kokoro ni shimai konda.
Sore dewa nani mo kawaranai
no wa wakatteru demo
atamaja wakatteirun dakedo omou
you ni karada ga ugokanai.
Sonna jibun ga suki ni narenakatta.

Ashita no ashita mo sono ashita mo
onaji hibi no kurikaeshi da nante
tsumaranai darou ikiru imi
ga mienai nee?
Arifurete akirete shimai sou na kotoba no
tsudzuri wa suki janai kedo
koko ni oite oku yo
hitsuyou ni naru toki ga aru kara.
Traduzione

Morpho
Giorni in cui viaggio, senza preavviso...
c'è solo finzione, resa speciale dalle
decorazioni, in questa città.

Anche se non ci sono forme reali o ombre,
c'è sempre qualcosa che
puoi sentire nel tuo cuore, no?

La farfalla dalle ali blu, proprio ora,
s'innalza nel cielo davanti ai miei occhi;
nient'altro, una semplice scena
quotidiana.
Non significa niente, ma c'è una
morale nascosta,
e se la trovi qualcosa cambierà.

Ho danneggiato e ferito quella persona,
in quei giorni ho provato a difendere
il mio corpo diffondendo bugie.

Ho sempre combinato i nostri passi,
spingendomi in una forma alla quale
non appartengo.

Vengono fuori solo sentimenti difficili,
e ho paura che pian piano
non riuscirò più a muovermi;
mi viene da piangere ripensando
alle cose che mi sono negato.
Metto tranquillamente via l'album,
ora voglio cercare nuovi paesaggi.
Non ho bisogno del riadattamento
della stessa foto.

Non voglio far soffrire nessuno,
quindi mi terrò tutto dentro al cuore.
E so che non cambierà nulla,
ma anche se la mia mente
se ne rende conto, il mio corpo non
si muove insieme ai pensieri.
Non posso amare questa parte di me.

Domani, dopodomani e quell'altro domani,
si ripeteranno sempre e solo gli stessi giorni;
non trovi che sia noioso vivere
senza sapere il perché? Eh?
È incredibile che sia una cosa così diffusa,
e non mi va di dirlo a parole,
però le lascio qui, perché ci sarà
un momento in cui ne avrò bisogno.

mercoledì 11 gennaio 2012

BRILLIANT - D'espairsRay

BRILLIANT – D’espairsRay

Album: REEDEMER (2009)
Testo: HIZUMI - musica: Karyu

Lyrics

BRILLIANT
Ugokihajimeru
taikutsu na days kudaite
Mukau jiyuu e
tobira wo ima hiraite.

Daremo ga kusunda houseki no you
kagayaki shizumete
hikari hanatsu toki wo matsu.

Kegarenai omoi wo
sakende mujun e hanate
kowaseba sono me ni
atarashii mirai kanjiru darou.

Kaze ni sakarai
chigirete itta hane demo
chi no hate made yukeru to
shinjitai.

Ochiteku kyoufu ni obietsuzukete
tobitatsu koto sae atama kara
kesareteru.

Tobenai toritachi
jidai ni nomareru
mae ni
yakitsuku taiyou uchinuku kurai
habataite yuke.

Kanjou wo yusaburu
hodo kirameite
subete wo kakikesu
sono shunkan wo ikitetai.

Kagami wo kowashite...
kegarenai omoi wo
sakende mujun e hanate
kowaseba sono me ni
atarashii mirai hirogaru.
Saa yukou miseyou
mabushii sekai wo
itsuka mita ima wo
mune ni daite...
Traduzione

BRILLANTE
Sto abbattendo i giorni noiosi
da quando ho cominciato a muovermi,
ho affrontato la libertà
e le ho aperto le porte.

Siamo tutti come brillanti oscurati,
che risplendono affondando e aspettano
il momento di liberare la propria luce.

Grido i miei pensieri puri
e li rilascio nelle contraddizioni;
distruggendoli, magari, sarò in grado di
vedere il nuovo futuro coi miei occhi.

Vado controvento,
anche se le mie ali si stanno staccando,
voglio credere di poter
proseguire fino alla fine del mondo.

Se continui ad aver paura di cadere,
finirai per dimenticare che
volare è possibile.

Prima di essere inghiottito da
quell'era in cui gli uccelli non
sanno volare,
sbattendo le ali, attraverserò
il sole cocente.

Brillerò tanto da sconvolgere
le emozioni degli altri,
cancellerò tutto,
voglio vivere questo momento.

Frantumerò lo specchio...
Grido i miei pensieri puri
e li rilascio nelle contraddizioni;
distruggendoli, magari, il nuovo futuro
si diffonderà dinanzi ai miei occhi.
Quindi andiamo, ti mostrerò
il mondo abbagliante,
un giorno, stringeremo nel cuore
il futuro preannunciato...

venerdì 6 gennaio 2012

Red - the GazettE

Red – the GazettE

Album: TOXIC (2011)
Testo: Ruki - musica: the GazettE

Lyrics

Red
Anata wo fukaku shiru hodo ni
anata ga wakara naku naru.

“Akai ito” nado mienai kuse ni
shinjiteta no wa
modore nai kara.

Dakishimete
uso wo shitte ita noni
oboreru kokoro kakuse nai.
Kuchibiru ni shizumu
anata no netsu ni
mitasare te yuku modore nai...
imasara.

Furidashi ta ame no naka de
kasa mo sasezu ni
furue teru
kodoku wo shiru no ga kowai kara
anata motome te ta.

“Akai ito” nado mienai kuse ni
motome au no wa
modore nai kara.

Dakishimete
uso wo shitte ita noni
oboreru kokoro kakuse nai.
Kuchibiru ni shizumu
anata no netsu ni
mitasare te yuku modore nai...
imasara.

Tameiki majiri no kotoba ni
unazuki kaesu
“kake chigau koto de mata
futari wa warai aeru sa”.
I want to believe it.

“Akai ito” nado mienai kuse ni
shinjiteta no wa
modore nai kara.

Subete ni owari ga aru to suru nara
futari wa kitto eien de...
tashika na mono nado nai to iu nara
futari no asu wo chikaeru yo.

Dakishimete
uso wo shitte ita noni
oboreru kokoro kakuse nai.
Kuchibiru ni shizumu
anata no netsu ni
mitasare te yuku modore nai...
imasara.
Traduzione

Rosso
Più ti conosco in profondità
e più realizzo di non capirti davvero.

E anche se non vedo ancora quel
"filo rosso", non smetterò
di credere in te.

Abbracciami,
pur sapendo che è una bugia,
non nasconderò il mio cuore sprofondato.
Affogo nelle tue labbra,
sarò soddisfatto dal tuo calore,
non posso tornare indietro...
ormai.

Tremo sotto la pioggia che è
cominciata a cadere,
non ho un ombrello,
avevo paura di restare solo,
perciò volevo te.

E anche se non vedo ancora quel
"filo rosso", non cancellerò
il fatto che mi manchi.

Abbracciami,
pur sapendo che è una bugia,
non nasconderò il mio cuore sprofondato.
Affogo nelle tue labbra,
sarò soddisfatto dal tuo calore,
non posso tornare indietro...
ormai.

Ho annuito alle tue parole
mescolate con un sospiro:
"Potremo di nuovo ridere
insieme dei nostri disaccordi".
Voglio crederci.

E anche se non vedo ancora quel
"filo rosso", non smetterò
di credere in te.

Se per forza ogni cosa è destinata a finire,
noi saremo di certo eterni...
Se dicono che non c'è nulla di sicuro,
noi possiamo giurare sul nostro domani.

Abbracciami,
pur sapendo che è una bugia,
non nasconderò il mio cuore sprofondato.
Affogo nelle tue labbra,
sarò soddisfatto dal tuo calore,
non posso tornare indietro...
ormai.

domenica 1 gennaio 2012

Kaze no yukue - L'Arc~en~Ciel

Kaze no yukue – L’Arc~en~Ciel

Album: Tierra (1994)
Testo: Hyde - musica: Ken

Lyrics

Kaze no yukue
Uraraka na sora ni sasoware
sukoshi mado wo aketa kyuujitsu
hohozue o tsuita watashi ni
todoku kaze wa
tsugi ni dare wo tazuneru no darou?

Awatadashiku sugiyuku mainichi mo
kyou wa sukoshi dake yuruyaka ni
taikutsu de te ni shita
hon kara ochita no wa
ano toki kara tomatta mama no egao.

Anata to ita azayaka na kioku ga
yomgaeru
tsugi no kaze wo matsu
kono madobe ni.

Ikanaide
soba ni ite hoshii
furueta koe ga kono karada ni
hibiite
iki ga dekinakunaru
sono namida ni owari wa nai no?

Anata to ita azayaka na kioku ga
yomigaeru
ano nagai natsu no owari ni
anata wa marude
maigo no you na nakigao de
watashi ni...

setsunakute dakiyosetekunaru
kono omoi wa nani?
mou komarasenai kara
kono heya ni oite ikanaide
hitori ni shinaide.

Ima mo
mada sono koe ga kodamashiteiru
ima mo...
Traduzione

Il luogo del vento
In vacanza, invitato dal cielo sereno
ho aperto un po' la finestra;
il vento mi ha carezzato le guance
quando mi ha raggiunto,
di chi sarà la prossima visita?

Ogni giorno passa in fretta,
oggi è solo un po' più lento e noioso;
ciò che cade dal libro che ho
tra le mani è il volto sorridente
di prima che quel tempo si fermasse.

I ricordi vividi di quando ero con te
rivivono,
accanto a questa finestra aspetto
l'arrivo del prossimo vento.

Non andartene,
voglio che tu stia accanto a me,
la tua voce tremante risuona nel
mio corpo
e non riesco a respirare,
non c’è fine a queste lacrime?

I ricordi vividi di quando ero con te
rivivono,
alla fine di quella lunga estate
tu sembravi proprio
una bambina in lacrime, persa,
che mi guardava...

Sembri tanto ferita, vorrei stringerti,
cos'è questa sensazione?
Non voglio più crearti problemi,
non andartene da questa stanza,
non lasciarmi da solo.

Anche adesso,
la tua voce riecheggia ancora,
anche adesso...